Ospedale Garibaldi, medico aggredito al pronto soccorso

L'aggressore aveva accompagnato la madre nella struttura ospedaliera perché stava poco bene. Spazientito dai tempi di attesa di quello che era stato definito un "codice giallo" l'uomo ha preso a pugni un medico in servizio

Un'altra aggressione ai danni di un medico durante un turno al pronto soccorso. Questa volta è accaduto all'ospedale Garibaldi centro di Catania, dove un dottore è stato picchiato dal figlio di una paziente. L'uomo, aveva portato la madre anziana che stava poco bene al triage della struttura e aveva ricevuto un "codice giallo", ma stanco dei tempi di attesa ha colpito con due pugni uno dei medici di servizio.L'aggressore, un 48enne, è stato bloccato dagli agenti della polizia di Catanie  e portato in questura. 

"Un medico, il dottore Giovanni Cannavo', e' stato picchiato da un uomo al pronto soccorso dell'ospedale Garibaldi di Catania, i due pugni subiti lo hanno costretto a ricorrere a una Tac di controllo. Ha avuto anche una crisi ipertensiva. La paziente attendeva un posto letto dalla mattina, lo stress e l'attesa hanno fatto infuriare il figlio che per futili motivi ha preso come bersaglio il primo camice bianco". Lo fa sapere Calogero Coniglio, segretario territoriale della provincia di Catania e coordinatore nazionale Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti.

L'INTERVENTO DI SEBASTIANO ARCIDIACONO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo arrivati a 53 aggressioni negli ultimi 5 anni negli ospedali siciliani", aggiunge. "Sono trascorse due settimane dall'ultima aggressione a Palermo, dalle nostre denunce a prefetture e questure, dalle due interrogazioni parlamentari presentate, dalle rassicurazioni, dalla solidarieta' e le promesse del sottosegretario della Salute Faraone e dall'Assessore regionale Gucciardi appunto a Catania. Dopo il dossier di 48 aggressioni inviato alla Regione, dopo l'ultima l'aggressione al dott. Puleo al pronto soccorso del Vittorio Emanuele di Catania, nulla e' cambiato, nessun intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento