Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

"L'ospedale San Marco deve aprire", l'appello dell'associazione Equomed

Gaetano Palumbo, presidente dell'associazione, rivolge un appello alle istituzioni perché si superino le difficoltà legate alla vicenda Tecnis

“La città di Catania, la sanità catanese e il sistema ospedaliero della Sicilia orientale non possono permettersi il temuto rinvio dell’apertura dell’Ospedale San Marco di Librino: una struttura ormai quasi completata e il cui blocco dei lavori rappresenterebbe una pesante sconfitta da un punto di vista sanitario, disattendendo le aspettative degli utenti, oltre che sociale per il quartiere di Librino”.

Lo afferma Gaetano Palumbo, presidente dell’associazione Equomed Catania, che rivolge un appello alle istituzioni perché si superino al più presto le difficoltà legate alla vicenda giudiziaria in cui è coinvolta la Tecnis. “L’Ospedale San Marco è stato pensato per essere un grande polo sanitario di riferimento per la Sicilia orientale, un progetto che deve essere perseguito con forza soprattutto in questa fase delicata, – prosegue il rappresentante di Equomed – una struttura dotata di Pronto soccorso, di una piattaforma materno-infantile, di rianimazione con 16 posti letto, per un totale di 460 posti di degenza, che non può rimanere incompleta”.

“Alla luce delle vicende che hanno coinvolto la Tecnis, crediamo che le istituzioni locali e regionali debbano fare il massimo sforzo per fare in modo che venga ultimata un'opera ormai in stato di definizione avanzato, - conclude Palumbo- svoltasi presso la Prefettura di Catania con la partecipazione del sindaco Enzo Bianco e dell'assessore alla Salute Baldo Gucciardi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ospedale San Marco deve aprire", l'appello dell'associazione Equomed

CataniaToday è in caricamento