menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione dell'ex “Santa Marta”, il PD chiede un concorso di idee

Il Partito Democratico ritiene che qualsiasi idea debba essere discussa intanto con gli abitanti del quartiere Antico Corso

“Sulla vicenda della riqualificazione dell’area dell’ex ospedale Santa Marta di Catania nel quartiere storico Antico Corso e la valorizzazione dell’edificio settecentesco d’impronta vaccariniana, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha commesso un errore sia nel merito, sia nel metodo adottati, presentando una soluzione progettuale che ha suscitato giuste critiche e perplessità tra i cittadini del quartiere e nella città”. Ad affermarlo è Angelo Villari, segretario del Partito democratico Etneo.

“Il progetto presentato, che per fortuna non è ancora definitivo – aggiunge il segretario – è apparso inadeguato alla stragrande maggioranza dei catanesi, al mondo dell’associazionismo e, in particolar modo, alle realtà che operano nel settore culturale e dei beni culturali, dell’ambiente, delle professioni, dei tecnici, delle istituzioni universitarie, perfino dal Sindaco e da gran parte della politica, lontana certamente dal PD. Perchè – sottolinea – in una realtà come quella catanese che va riqualificarla e valorizzata, la presentazione di un progetto non discussa con la città è apparso irragionevole rispetto alle legittime aspettative di tutti”.

“Il Partito Democratico, ritenendo giusta la valorizzazione della struttura e dell’edificio in questione e non volendo entrare nello specifico progettuale, ritiene che qualsiasi idea debba essere discussa intanto con gli abitanti del quartiere Antico Corso, che patisce l’assenza di verde e spazi aperti, di luoghi di incontro e di aggregazione, di spazi culturali. E, naturalmente con il resto della città che in quell’area identifica la propria storia, così ricc di beni culturali: dal vicino teatro greco-romano, Il monastero dei Benedettini, la via Crociferi, eccellenza del barocco, Patrimonio dell’Umanità”.

“Le tante associazioni, gli ordini professionali, le organizzazioni sociali, ambientali e culturali, l’Università, la politica e la stessa amministrazione comunale, non possono rimanere ai margini di questa scelta, ma devono essere pienamente coinvolti e partecipi – conclude – È con questo spirito che il Partito Democratico lancia l’idea di indire un “concorso di idee” aperto a tutti, al quale ci auguriamo i, tanti partecipino, tecnici affermati e giovani, per definire progetti e suggerire soluzioni che propongano scelte in sintonia con le aspettative del quartiere, del contesto in cui esso è inserito e della città. Una scelta, quindi, ampia e partecipata per definire un progetto con il quale Catania e i catanesi si possano realmente identificare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento