L'appelo del M5S per il Vittorio Emanuele ed il Santo Bambino

Le strutture del Santo Bambino e del Vittorio Emanuele saranno spogliate di tutti i reparti e cesseranno la loro funzione ospedaliera

Il parlamentare etneo del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta interviene a seguito delle dichiarazioni del presidente Musumeci sul futuro dell’ospedale Vittorio Emanuele di Catania. In particolare, a causa dell’apertura del nuovo polo sanitario del San Marco di Librino, le strutture del Santo Bambino e del Vittorio Emanuele saranno spogliate di tutti i reparti e cesseranno la loro funzione ospedaliera.

“Il Santo Bambino è già chiuso. Il Vittorio Emanuele sta completando il suo trasferimento e non possiamo che essere contenti per il cronoprogramma rispettato per la piena funzionalità del San Marco di Librino. Però non possiamo essere contenti di sapere che ancora non vi sono progetti né pianificazioni sul futuro utilizzo di due importanti strutture in una zona centralissima della città. Parliamo di due importanti poli che si trovano nella zona dell’Antico Corso e che rischiano, senza idee, di essere destinate a un abbandono inesorabile se non si attivano subito dei progetti. Un abbandono che causerebbe degrado e che sarebbe un altro schiaffo a un quartiere, al contrario, bisognoso di attenzione, socialità e dinamismo economico. Già dopo qualche giorno il quartiere appare come fantasma e chiedo a sindaco, presidente della Regione, assessore alla Salute di sederci e trovare l’utilizzo più giusto per i due, ormai, ex ospedali e stilare un cronoprogramma di azioni, concertandole con gli abitanti della zona”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Centro storico, la polizia mette i sigilli al pub "Area 51"

  • Cosa fare a Catania, i 15 eventi del week-end: Polpette in Festival, Sagra dei Fritti, Festa del Fungo Porcino

  • Operazione "Black gold", in manette la banda che rubava idrocarburi dagli oleodotti

Torna su
CataniaToday è in caricamento