rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Ospedali, 3 bollini rosa al Garibaldi: "Attento alla salute delle donne"

Il riconoscimento è attribuito dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne

L'Arnas Garibaldi di Catania ha ricevuto dalla Fondazione Onda tre Bollini Rosa - sulla base di una scala da uno a tre - per il biennio 2022-2023, il riconoscimento attribuito dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.

"Il riconoscimento nazionale ottenuto oggi - ha detto il direttore generale Fabrizio de Nicola - è l'ennesima conferma dell'ottimo lavoro svolto quest'anno all'Arnas Garibaldi nonostante le numerose difficoltà legate alla pandemia. Nei nostri ospedali, grazie al lavoro di professionisti meravigliosi, i percorsi riservati alla cura e all'assistenza delle patologie femminili hanno un sistema ormai consolidato. Ovviamente siamo soddisfatti ma faremo in modo di migliorare ulteriormente laddove è possibile ancora alzare il livello". Rispetto al biennio precedente il numero degli ospedali e' aumentato passando da 335 a 354. Oltre che ad una crescita numerica, assistiamo a un miglioramento qualitativo dei servizi erogati: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre bollini, sono infatti passati da 96 dello scorso anno a 107 di questa edizione, mentre 172 strutture hanno con seguito due bollini e 75 un bollino.

Tre i criteri di valutazione tenuti in considerazione, la presenza di: specialita' cliniche che trattano problematiche di salute tipicamente femminili e trasversali ai due generi che necessitano di percorsi differenziati, tipologia e appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e servizi clinico-assistenziali in ottica multidisciplinare gender-oriented, l'offerta di servizi relativi all'accoglienza delle utenti alla degenza della donna a supporto dei percorsi diagnostico-terapeutici (volontari, mediazione culturale e assistenza sociale) e, infine, il livello di preparazione dell'ospedale per la gestione di vittime di violenza fisica e verbale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali, 3 bollini rosa al Garibaldi: "Attento alla salute delle donne"

CataniaToday è in caricamento