Cronaca

Ospedali, gazebo anche a Catania per raccogliere denunce su disservizi

A Catania i cittadini potranno esprimere il loro parere davanti l'ospedale Cannizzaro, il Garibaldi e il Policlinico Vittorio Emanuele.

Si tratta solo della prima fase della campagna Udicon sulla sanità. Martedì prossimo le postazioni per raccogliere le opinioni dei siciliani saranno a Palermo agli ospedali Cervello, Villa Sofia, Civico, Ospedale dei Bambini, ospedale Cimino a Termini Imerese, ospedale di Partinico, e ospedale Ingrassia. A Messina gazebo davanti l'ospedale di Sant'Agata di Militello, l'ospedale Papardo e il Policlinico, mentre a Catania i cittadini potranno esprimere il loro parere davanti l'ospedale Cannizzaro, il Garibaldi e il Policlinico Vittorio Emanuele.

"Per noi si tratta di una battaglia di civiltà - dice il segretario regionale Udicon, Pietro Feroce - perché troppo spesso in questa terra il sistema sanitario regionale non è stato all'altezza di fornire servizi sanitari adeguati. I dati che raccoglieremo verranno elaborati e presenteremo all'assessore regionale alla Sanità un dossier sulla base del quale si potrà avviare un miglioramento del servizio sanitario, uno spunto di importante riflessione e al tempo stesso di denuncia sociale ma mirata a ottenere un risultato per tutti".

"L'iniziativa che parte il 31 luglio dalla Sicilia - conclude il presidente nazionale Denis Nesci - sarà estesa a molte regioni italiane, il lavoro che ne verrà fuori per noi sarà un punto di partenza"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali, gazebo anche a Catania per raccogliere denunce su disservizi

CataniaToday è in caricamento