rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca San Gregorio di Catania

Otto percettori di reddito di cittadinanza in servizio per lavori di pubblica utilità

L’amministrazione del comune di San Gregorio, in particolare l'assessorato ai servizi sociali, diretto da Seby Sgroi, ha dato il via, secondo i dettami del governo, ai “progetti utili alla collettività” (Puc)

L’amministrazione comunale di San Gregorio, in particolare l'assessorato ai servizi sociali, diretto da Seby Sgroi, ha dato il via, secondo i dettami del governo, ai “progetti utili alla collettività” (Puc).

All’interno di questi progetti, che coinvolgono 26 persone, ve ne sono due che riguardano il verde pubblico e la cura del Cimitero, assessorati affidati a Giovanni Zappalà che, coadiuvato dai capi area Rosa Bagiante per i servizi sociali e Vito Mancino per i servizi ambientali, ha così impiegato gli otto cittadini di sua competenza: 2 al cimitero, adibiti alla pulizia e allo scerbamento all’interno del cimitero; 2 in piazza Immacolata per tenere pulita la piazza e i vicoli e le stradine attigui mediante scerbamento manuale con zappetta; un’altra persona sarà utilizzata per l’area verde di viale Europa e per quella dello sgambamento per cani; 2 al Parco Adige per la pulizia del Parco e l'innaffiamento di piante e fiori. Infine un altro per la pulizia di Piazza Marconi e strade vicine. I lavoratori sono stati già assicurati e muniti delle attrezzature necessarie per poter lavorare in sicurezza.

"È per noi una grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore, Giovanni Zappalà - per aver messo in campo queste opportunità che danno all’Amministrazione comunale la possibilità di garantire decoro nelle piazze, parchi, cimitero oltre ai servizi già programmati. Le otto persone, 6 uomini e due donne, sono molto volenterose – ha continuato Zappalà -, ci auguriamo di trovare altri beneficiari del reddito altrettanto volenterosi appena vi sarà il turnover. Tutto durerà fino al 31 dicembre ma non si esclude una possibile proroga fino ad aprile 2023".

Così come stabilito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, nell’ambito dei Patti per il lavoro e per l’inclusione sociale, i beneficiari di Reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere progetti utili alla collettività nel Comune di residenza per almeno 8 ore settimanali aumentabili fino a 16. A richiesta dell’Amministrazione i beneficiari di reddito possono essere impiegati per il decespugliamento manuale anche di strade del centro storico e della periferia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto percettori di reddito di cittadinanza in servizio per lavori di pubblica utilità

CataniaToday è in caricamento