rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Picanello

Padre e figlio arrestati: piazzavano “fumo” a Picanello

Il padre ricopriva il ruolo di vedetta, pronto a dare l’allarme dell’eventuale arrivo di forze dell’ordine, mentre il figlio gestiva la clientela prendendo di volta in volta le ordinazioni per poi allontanarsi a piedi

I carabinieri di piazza Dante hanno arrestato i catanesi Giuseppe Nastasi ed il figlio Anthony, poiché ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Ieri sera, gli uomini del nucleo operativo, impegnati in un servizio antidroga nel popoloso quartiere del capoluogo etneo, li hanno osservati mentre, tra le vie Tartini e Maria Gianni, vendevano droga agli assuntori di turno. Il padre ricopriva il ruolo di vedetta, pronto a dare l’allarme dell’eventuale arrivo di forze dell’ordine, mentre il figlio gestiva la clientela prendendo di volta in volta le ordinazioni per poi allontanarsi a piedi, tornare poco sul posto e cedere la droga in cambio di denaro. I militari, per porre fine all’attività illecita, hanno prima fermato un cliente con in tasca 11 dosi di marijuana appena acquistate, per poi bloccare ed ammanettare i pusher che, perquisiti, avevano addosso la banconota da 50 euro incassata proprio dalla vendita delle 11 dosi. La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati trattenuti in camera di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio arrestati: piazzavano “fumo” a Picanello

CataniaToday è in caricamento