Il paese di San Giovanni La Punta invaso da microdiscariche

Il Comune di San Giovanni La Punta sembra proprio essere sommerso di micro discariche. Causate dall'incivile comportamento di alcuni "cittadini" inosservanti delle regole inerente al conferimento dei rifiuti

Microdiscarica Sicilia

Il Comune di San Giovanni La Punta sembra, proprio, essere sommerso di microdiscariche.
Sono, infatti, numerose le segnalazioni che, l’amministrazione comunale riceve a riguardo da parte della cittadinanza.  

Il sindaco, il dott. Andrea Messina, precisa che l’ente comunale non gestisce in via diretta il servizio di raccolta e pulizia, può quindi solamente monitorare e verificare l’operato grazie al lavoro svolto dal Settore Eca (Ecologia e Ambiente) e dagli agenti del Comando di Polizia municipale.

Sono state da tempo evidenziate, a chi di competenza, la formazione delle microdiscariche, che altro non sono l’effetto del comportamento incivile di alcuni “cittadini” inosservanti delle regole inerente al conferimento dei rifiuti ingombranti o di risulta” si legge in una nota del Comune.

Adesso l’obiettivo è quello di focalizzare gli aspetti repressivi nelle zone periferiche- dichiara il comandante della Polizia municipale, capitano Roberto Cona- fermo restando che la ditta incaricata dovrà provvedere alla rimozione periodica e sistematica, evitando l’accumulo di rifiuti inerti e scarti di cantieri”.

L’invito rivolto ai cittadini è quello di contattare gli uffici del Settore Eca, in piazza Europa oppure depositare i rifiuti ingombranti nelle isole ecologiche presenti all’interno del territorio di competenza quali San Gregorio, Gravina, Sant’Agata Li Battiati e Belpasso.

Se i cittadini mantengono pulito il territorio collaborando con gli enti e le ditte- spiega il Commissario liquidatore dell’Ato, geometra Angelo Leggeri - riusciamo a far diminuire i costi del servizio beneficiando così della riduzione della Tariffa di igiene ambientale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento