L'associazione Thamaia senza fondi: "Ci rimangono 2 o 3 mesi di vita"

I fondi già stanziati saranno ritirati dalla Regione se il Comune non provvederà a sbloccare il pagamento entro il termine ultimo del 13 dicembre

Foto archivio

Il centro antiviolenza Thamaia  ha annunciato una manifestazione di protesta per il prossimo 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, in piazza Università. Il Comune ha infatti un debito con l'associazione di circa 70 mila euro, che deriva da uno stanziamento erogato nel 2016 al Distretto Socio Sanitario 16 da parte della Regione Sicilia. Ad oggi, come reso noto dalle responsabili della struttura di assistenza alle vittime di violenza che rischia ancora una volta la chiusura, sono stati accreditati solo 13 mila euro per la copertura delle attività finora realizzate dal centro e regolarmente rendicontate. Il mancato utilizzo di questi fondi, ne ha comportato il ritiro già nel 2017, seguito da un nuovo riaccredito nel 2019.

Le spese, nel frattempo, non sono mancate. Per far fronte alle tante necessità, è stato necessario rinnovare per tre volte delle fideiussioni bancarie, con una perdita stimata in oltre 5 mila euro. I fondi, come se non bastasse, saranno ritirati dalla Regione se il Comune non provvederà a sbloccare il pagamento entro il termine ultimo del 31 dicembre 2019. A causa della mancanza di finanziamenti, le donne assistite da Thamaia non hanno potuto beneficiare di 13 borse lavoro finalizzate al reinserimento occupazionale, per un totale di 37 mila e 500 euro.

"Abbiamo sollecitato più volte il Comune a procede al pagamento di quanto ci spetta - spiega la portavoce Anna Costa - e l'ufficio Ragioneria ha già ricevuto lo scorso mese di maggio le nostre fatture, senza procedere al saldo. Dobbiamo far fronte ad una spesa mensile di 910 euro per la fideiussione bancaria stipulata, anticipando di tasca nostra i fondi, ed a settembre ci attende una maxi rata da 20 mila euro. Senza la copertura finanziaria ci restano 2 o 3 mesi di vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento