Pakistano violenta una nigeriana al Cara di Mineo: arrestato

La giovane donna ha dichiarato di essere stata stuprata dall'uomo che, dopo aver divelto la porta d'ingresso del suo alloggio, l'ha schiaffeggiata e denudandola ha abusato di lei

Un pakistano domiciliato al Cara di Mineo è stato arrestato per violenza sessuale nei confronti di una cittadina nigeriana. La giovane donna ha dichiarato di essere stata stuprata dall'uomo che, dopo aver divelto la porta d’ingresso del suo alloggio, l’ha schiaffeggiata e denudandola ha abusato di lei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’energumeno è stato costretto a desistere solo dopo l’intervento di un inquilino che, rientrando in quell’abitazione per raggiungere la sua stanza, è stato attratto dalle urla della malcapitata e lo ha trascinato all’esterno dello stabile. Il pakistano è stato arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento