Palagonia, 2 arresti: nascondevano armi e munizioni nell'auto

I due fermati sono stati trovati in possesso di una pistola a tamburo, cartucce e un bastone di legno con delle borchie in metallo

I Carabinieri di Palagonia hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, A.G., 46enne pregiudicato di  Catania, e G.S., 45enne incensurato di Burgdorf (Svizzera), entrambi residenti a Mineo, per detenzione illegale e ricettazione di arma da clandestina, detenzione illegale di munizioni e porto ingiustificato di arma.

I militari, durante un posto di blocco in contrada Salinella di Mineo sulla SP. 201, hanno fermato i due individui a bordo di una Citroen C3. Sottoposti a perquisizione i due fermati sono stati trovati in possesso di una pistola a tamburo cal. 320 con matricola abrasa, occultata all’interno del vano portadocumenti, oltre a 13 cartucce cal. 320, 6 cartucce cal. 7,65 , 12 cartucce a palla cal. 12 e una cartuccia a pallini dello stesso calibro.

Inoltre, all’interno del vano bagagliaio è stato rinvenuto un bastone di legno con delle borchie in metallo. Le armi e le munizioni sono state sequestrate.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento