Bimbo morto dopo il vaccino antimeningite, avviso di garanzia per un medico

L'eventuale correlazione tra la somministrazione del farmaco e la morte dell'infante sarà accertata nei prossimi esami di laboratorio, che si svolgeranno in un presidio ospedaliero di Catania

In merito all'inchiesta sulla morte del bimbo di 19 mesi di Palagonia, avvenuta lo scorso 16 settembre dopo la somministrazione di un vaccino antimeningococco, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltagirone ha notificato un avviso di garanzia a un sanitario dell’Asp 3 di Catania. A riportarlo è La Sicilia. 

L’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo, secondo le previsioni dell’art. 589 del codice penale e gli adempimenti del sostituto procuratore, dott. Fabio Salvatore Platania.

La notifica dell’atto non è stata smentita dai difensori dell’indagato, gli avvocati Vittorio Musumeci e Nicholas Straniero, che hanno parlato di “un atto dovuto in relazione al procedimento penale. Nella fase attuale è da escludere, comunque, l’attribuzione di una responsabilità specifica per la condotta professionale del nostro assistito”.

L’eventuale correlazione tra la somministrazione del farmaco e la morte dell’infante sarà accertata nei prossimi esami di laboratorio, che si svolgeranno in un presidio ospedaliero di Catania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento