rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Palagonia

Palagonia, blitz dei Ros: sequestrate munizioni, armi e droga

I carabinieri hanno fatto irruzione nell'abitazione di Di Benedetto, 50enne affiliato a Cosa nostra e hanno trovato migliaia di munizioni, due pistole, un kalashnikov, un fucile a canne mozze e diverse sostanze stupefacenti

Nell'ambito dell'operazione Kronos i carabinieri del Ros a Palagonia hanno perquisito l'abitazione di Salvatore Di Benedetto, 50 anni, agli arresti dal 20 aprile scorso con l'accusa di omicidio e associazione mafiosa. L'uomo farebbe parte della famiglia calatina di Cosa Nostra.

I militari della sezione anticrimine di Catania hanno perquisito la proprietà rurale di Di Benedetto e all'interno di due botole vicine al caseggiato hanno trovato migliaia di munizioni. Nel fienile dell'abitazione invece sono stati rinvenuti un kalashnikov completo di munizioni e una carabina. All'interno del caseggiato i Ros hanno trovato una pistola calibro 9 sotto terra è stata trovata un'altra pistola e un fucile a canne mozze. Nell'ambito dell'operazione i carabinieri hanno trovato anche marijuana, cocaina, eroina e due bilancini di precisione utili per il confezionamento della droga.

Le cartucce sequestrato ammontano ad un totale di 2094, di cui solo 296 per il kalashnikov. Verranno stabiliti dei controlli per capire se le armi sono state usate per compiere crimini nella provincia etnea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palagonia, blitz dei Ros: sequestrate munizioni, armi e droga

CataniaToday è in caricamento