Cronaca

Avevano razziato due casolari, arrestati dai carabinieri

I ladri sono stati incastrati anche per delle tracce lasciate sul terreno. E' accaduto a Palagonia

I carabinier di Palagonia hanno arrestato tre uomini accusati, in concorso, di furto aggravato. Si tratta di Sebastiano Vespa di 31 anni, del  fratello Giuseppe di 29 anni e di Salvatore Brundo, di 20 anni. I tre sono stati fermati durante  un posto di controllo, mentre a bordo della loro Fiat 500 percorrevano la SS 385, precisamente in località San Giuseppe. A seguito della perquisizione sono stati trovati in possesso di un cospicuo bottino:
un'autoclave, un compressore, una saldatrice e circa 50 chili di rame.

Gli immediati accertamenti, effettuati dai militari, hanno consentito di rintracciare i proprietari della merce rubata e gli immobili all’interno dei quali gli oggetti erano stati razziti: uno ubicato in contrada Poggio Pizzuto a Palagonia e l’altro in contrada Pagliarazzi a Mineo. I ladri sono stati incastrati anche per delle tracce di terreno, simile a quello di uno dei due luoghi oggetto del furto, rinvenuto dai militari sulle scarpe calzate dal terzetto. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre gli arrestati sono ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano razziato due casolari, arrestati dai carabinieri

CataniaToday è in caricamento