Palagonia, operazione “Mattone Sicuro”: controllati cantieri edili

I militari hanno rilevato gravi violazioni connesse alla tutela della salute dei lavoratori, tra le quali l'omessa informazione degli operai con la violazione degli obblighi di formazione in materia di salute e sicurezza

Nella giornata di ieri, a Palagonia, è continuata l’attività ispettiva dei cantieri edili nell’ambito dell’operazione denominata “Mattone Sicuro”. I Carabinieri della locale Stazione, congiuntamente al personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Anti Sofisticazioni di Catania, hanno sottoposto a verifica due cantieri edili al fine di constatare il rispetto delle norme sulla Legislazione sociale e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’iniziativa ha la finalità di tutelare l’incolumità dei lavoratori dai rischi causati dalla disinformazione e dal mancato rispetto dei requisiti di sicurezza previsti dalle norme in vigore. Nel corso dell’attività ispettiva, i militari hanno rilevato gravi violazioni connesse alla tutela della salute dei lavoratori, tra le quali l’omessa informazione degli operai con la violazione degli obblighi di formazione in materia di salute e sicurezza, la mancata attuazione delle misure di prevenzione e sicurezza su ponteggi metallici al fine di evitare cadute dall’alto, la mancata segnalazione delle situazioni di rischio per la sicurezza del cantiere, l’omessa predisposizione di parapetti e tavole fermapiedi sui lati aperti del cantiere, la mancata adozione delle misure contro i rischi di natura elettrica e l’utilizzo improprio di strumenti da lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le violazioni sopra riportate sono state denunciati in stato di libertà due titolari di impresa ed elevate sanzioni amministrative per complessivi euro 65.000 circa. Per le due aziende sono stati adottati i provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di manodopera “in nero”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento