Palagonia, scoperta sala scommesse clandestina all'interno di un'associazione

L’intervento della guardia di finanza ha portato al sequestro dei computer e delle apparecchiature utilizzate per l’accettazione e la stampa delle scommesse da banco

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania hanno sottoposto a controllo un circolo ricreativo di Palagonia rinvenendo, al suo interno, una vera e propria sala scommesse clandestina. In particolare, il controllo effettuato dalle Fiamme Gialle della compagnia di Caltagirone ha permesso di scoprire che il centro scommesse illegale operava mediante l’accesso on line a siti di bookmaker esteri privi delle necessarie autorizzazioni.

L’intervento ha portato al sequestro dei computer e delle apparecchiature utilizzate per l’accettazione e la stampa delle scommesse da banco, nonché di 1.420 euro costituenti il provento dell’attività delittuosa.

Il Presidente del circolo ricreativo è stato quindi denunciato all’Autorità giudiziaria calatina per il reato di esercizio abusivo dell’attività di gioco o scommessa (che prevede una pena detentiva fino a tre anni di reclusione ed una multa fino a 50.000 euro) e segnalato alla competente Autorità amministrativa per non aver assolto agli obblighi, previsti dalla normativa antiriciclaggio, di identificazione degli scommettitori che hanno effettuato operazioni di gioco o vincite in denaro per importi pari o superiori a 2.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continuando l’ispezione, i finanzieri di Caltagirone hanno rinvenuto un “Totem”, apparecchio illegale che, privo di autorizzazione e di connessione alla rete gestita dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, impedisce il monitoraggio delle giocate ed il prelievo della relativa imposta. Per tale ultima fattispecie, il Presidente del circolo ricreativo è stato segnalato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l’applicazione di una sanzione amministrativa fino a 20 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento