Palazzi di viale Moncada cadono a pezzi, protestano i residenti

Le continue piogge e l'ondata di maltempo di questi ultimi giorni rischiano di peggiorare ulteriormente la situazione

Carenza di manutenzioni, calcinacci ed intonaci che vengono giù e rischiano di ferire qualcuno. Questi i motivi delle proteste di circa 60 famiglie che vivono nelle palazzine del viale Moncada 18 a Librino. Edifici di proprietà comunale che attendono da tempo un piano di interventi straordinari. Le continue piogge e l'ondata di maltempo di questi ultimi giorni rischiano di peggiorare ulteriormente la situazione.

"Sui balconi e sulle pareti - denuncia il consigliere Maurizio Mirenda - è impossibile non notare ampi tratti dove si vede distintamente l’intelaiatura e le putrelle di acciaio degli appartamenti. Un segnale di pericolo che non può passare assolutamente in secondo piano visto che i calcinacci, staccandosi dalla facciata, dopo un volo di alcuni metri, finiscono proprio sull’ingresso degli edifici. A rischio c’è l’incolumità di decine di persone. Famiglie che da mesi, attraverso il sottoscritto, chiedono un incontro con l’amministrazione. Già in passato l’assessore Bosco ha preso visione della situazione, ha fatto promesse ben precise ma, ad oggi, non si vede un operaio al lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento