rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca San Leone / Via Cronato

Palazzo abbandonato in via Cronato, l'allarme del comitato Romolo Murri: "Un pericolo per l'intero quartiere"

L'associazione, attraverso un comunicato riaccende i riflettori sulla condizione di perenne pericolo in cui versa il complesso edilizio in stato di degrado da anni

Il comitato Romolo Murri, attraverso un comunicato riaccende i riflettori sulla condizione di perenne pericolo in cui versa il complesso edilizio abbandonato da anni di via Cronato a Catania.

"Un intero quartiere prigioniero - si legge di un procedimento giudiziario lumaca. Per decidere del futuro dell’edificio abbandonato di via Cronato si aspetta forse il suo crollo? Il comitato Romolo Murri, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, si augura di no anche se gli indizi ci sono tutti. Anno dopo anno il totale immobilismo delle istituzioni preposte costringe centinaia di famiglie a vivere a pochi passi da una mostruosità di cemento armato. L’ennesimo immobile abbandonato che poteva essere valorizzato ed è finito nel dimenticatoio. Parliamo di un immobile che andrebbe abbattuto il prima possibile per il bene e la sicurezza di tutti. Al suo posto, si potrebbe realizzare una piazza o una via di collegamento per cercare di snellire il traffico nel vicino viale Mario Rapisardi. L’edificio di via Cronato aspetta ancora una sentenza definitiva per un processo cominciato oltre mezzo secolo fa. Il destino incerto per un cantiere avviato agli inizi degli anni ’60 e che doveva portare alla realizzazione di decine di appartamenti. A che punto è arrivato l’iter burocratico? Perché, dopo oltre cinquant’anni, l’edificio non viene demolito per questioni di pubblica sicurezza? Cosa si può mai recuperare da un immobile esposto da decenni di intemperie senza mai nessun intervento strutturale? Il territorio chiede risposte".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo abbandonato in via Cronato, l'allarme del comitato Romolo Murri: "Un pericolo per l'intero quartiere"

CataniaToday è in caricamento