Palazzo delle Poste di viale Africa: no alla cittadella giudiziaria

Il palazzo delle Poste di viale Africa - acquistato molti anni fa con la destinazione d'uso per farne uffici giudiziari- non diventerà cittadella giudiziaria

Il palazzo delle Poste di viale Africa, molto probabilmente, non diventerà una cittadella giudiziaria. La notizia è stata data durante l'inaugurazione dell'Anno giudiziario. Il presidente di Corte d'appello, Alfio Scuto, si è soffermato sui gravi problemi logistici degli uffici giudiziari: "Dal Comune di Catania, nell'ambito delle sue responsabilità istituzionali, si attendono proposte utili a sbloccare il grave impasse in cui il progetto di organica sistemazione degli uffici giudiziari cittadini è precipitato. In una recentissima intervista, il sindaco di Catania ha indicato quale obiettivo anche quello di realizzare con un progetto di finanza una cittadella giudiziaria o a Librino o nei pressi del Palazzo delle poste di Viale Africa, il quale ultimo, in ogni caso, dovrebbe essere assunto in permuta dall'impresa costruttrice ed altrimenti destinato".

Il palazzo delle Poste, infatti, era stato acquistato molti anni fa con la destinazione d'uso per farne uffici giudiziari. Da allora la mancanza di fondi per la ristrutturazione ha provocato il progressivo degrado dell'immobile che è stato occupato abusivamente da decine di extracomunitari e sgombrato per questioni di sicurezza pochi mesi fa.

A seguito della precisazione da parte del presidente Scuto durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario, il Sindaco Stancanelli ha dichiarato che: " Il ministro di Grazia e Giustizia, Paola Severino  ha dato il suo assenso di fondo al cambio di destinazione d'uso del palazzo delle Poste che è chiuso da anni e che comporterebbe un esborso notevole per la sua ristrutturazione. Già in fase di discussione avevo proposto due sedi alternative per la nascita della cittadella degli uffici giudiziari, o a Librino oppure in alcune sedi di fronte allo stesso palazzo delle Poste. A questo punto - ha proseguito il sindaco - possiamo lavorare all'idea di massima e trovare una soluzione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento