Parcheggiatore abusivo pretendeva soldi con minacce, arrestato

Arrestato un cittadino tunisino di anni 47, per tentata estorsione ai danni di automobilista e perché destinatario di provvedimento cautelare

Arrestato un cittadino tunisino di anni 47, per tentata estorsione ai danni di automobilista e perché destinatario di provvedimento cautelare. In particolare, alle ore 8.15 è giunta una segnalazione al 113 per una lite tra un automobilista e un parcheggiatore abusivo nel Piazzale Oceania. Sul posto, personale delle Volanti hanno contattato il richiedente il quale ha riferito che, mentre stava parcheggiando la propria autovettura, è stato raggiunto da un cittadino extracomunitario, successivamente identificato, che pretendeva il pagamento per la sosta dell’autovettura.

L’automobilista ha riferito di essere stanco di subire giornalmente soprusi e minacce da parte di questi “parcheggiatori” e che, pertanto, si rifiutava di pagare “l’obolo” preteso. Lo straniero, ha così minacciato l’automobilista, prendendo a calci l’autovettura e intimando allo stesso di allontanarsi immediatamente perché i parcheggi erano riservati solo a chi pagava profferendo ingiurie molto offensive e che se non avesse pagato avrebbe tagliato le gomme della macchina, fatto sparire la stessa nonché lo avrebbe ammazzato facendo rimanere orfana la figlia.

I poliziotti hanno così provveduto a bloccare lo straniero e lo hanno accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti.

Dal riscontro dattiloscopico è emerso che, con altre generalità, I'uomo risultava destinatario di  un provvedimento cautelare, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania l’ 8.6.2009, dovendo espiare  mesi 10 di reclusione per violazione della legge sull’immigrazione.

E' stato così tratto in arresto per tentata estorsione  e  per espiazione di pena residua  e associato alla casa circondariale di Piazza Lanza.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento