Parcheggiatore abusivo spaccia “coca” davanti al cimitero: un arresto ad Aci Sant’Antonio

Era stato già arrestato il 5 aprile scorso dai militari della locale Stazione, giorno in cui, sempre nei pressi del cimitero di Aci Sant’Antonio, fu fermato e trovato in possesso di 27 dosi di cocaina e 400 euro in contanti

I carabinieri di Aci Sant’Antonio hanno arrestato il 56enne Giuseppe Di Paola, del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Era stato già arrestato il 5 aprile scorso dai militari della locale Stazione, giorno in cui, sempre nei pressi del cimitero di Aci Sant’Antonio, fu fermato e trovato in possesso di 27 dosi di cocaina e 400 euro in contanti.

Ieri mattina, approfittando del notevole afflusso dei parenti in visita ai cari estinti, operando come parcheggiatore abusivo, peraltro con introiti non trascurabili, stava per piazzare la cocaina a qualche affezionato cliente.

A sconvolgere i suoi piani gli uomini di pattuglia che transitando in zona lo hanno indotto a disfarsi di un ovetto in plastica, poi recuperato dai militari, con all’interno 11 dosi di cocaina. Perquisito sul posto nascondeva addosso 125 euro in contanti.

La droga e il denaro sono sati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento