Tutto pronto al parcheggio Fontanarossa, tariffe low cost a partire da 50 centesimi

Bianco ha sottolineato la propria soddisfazione anche per il fatto che nel parcheggio lavoreranno gli ex dipendenti di Multiservizi e Cesame della lista messa a punto in collaborazione con la Prefettura

"Un'altra dimostrazione che far squadra paga". Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha commentato la firma della convenzione Comune-Sac-Amt, sottoscritta con i presidenti Salvatore Bonura e Carlo Lungaro, e che resterà in vigore intanto fino alla fine di settembre del 2017. L'accordo prevede tariffe low cost per lasciare l'auto prendendo la navetta per l'aeroporto e verranno riservati a Sac novecento stalli auto (seicento per gli operatori aeroportuali e trecento equivalenti a dieci bus turistici) a tariffa agevolata.

L'Amt emetterà, e rinnoverà mensilmente, un numero di tessere di abbonamento ai servizi di parcheggio e trasporto navetta corrispondente alla lista di operatori aeroportuali interessati. La gestione della struttura sarà affidata a un coordinamento di tre persone nominate rispettivamente da Sac, Comune e Amt (che designerà il presidente) e che non percepiranno alcun compenso. Comune, Amt e Sac divideranno costi e ricavi della gestione del parcheggio. "Quello di Catania - ha detto Bianco - è l'aeroporto che ha il più grande parcheggio con il minor costo per coloro i quali, da gran parte della Sicilia e in particolare dal Distretto del Sud Est, vogliono lasciare l'auto magari per qualche giorno. Un servizio, nato da una collaborazione tra Sac, Comune e Amt, destinato a rendere ancor più competitivo lo scalo aeroportuale di Catania che, voglio ricordarlo, è il maggiore di tutta l'Italia meridionale".

A illustrare le tariffe del parcheggio è stato il presidente dell'Amt Carlo Lungaro. Le automobili pagheranno 50 centesimi all'ora per le prime cinque ore fino a un massimo di due euro e cinquanta, ossia la tariffa giornaliera. I bus turistici pagheranno cinque euro l'ora per le prime sei ore fino a un massimo di trenta euro, la tariffa giornaliera. Il collegamento con l'aeroporto viene svolto già da quattro minibus a metano capienti undici posti a sedere e dodici in piedi, più due vetture attrezzate per il trasporto di disabili. "Questo parcheggio - ha sottolineato Lungaro - si pone a servizio della città anche perché da qui passano importanti linee di autobus per raggiungere, attraverso la nostra rete, non soltanto il centro ma tutte le zone di Catania".

Soddisfazione per le tariffe applicate - "sono basse e vengono incontro alle esigenze dei cittadini" - e per l'accordo è stata espressa anche dal presidente della Sac Bonura, che ha sottolineato come l'invito del Sindaco a fare squadra "abbia trasformato una potenziale concorrenza in una collaborazione utile a tutti". Rispondendo alle domande dei giornalisti l'ad di Sac Gaetano Mancini ha poi sottolineato come, da luglio a oggi, sia stato "testato il funzionamento della macchina che ha evidenziato la sua funzionalità, in vista della convenzione e dunque dell'inizio dell'attività commerciale". Bianco ha sottolineato infine la propria soddisfazione anche per il fatto che nel parcheggio lavoreranno gli ex dipendenti di Multiservizi e Cesame della lista messa a punto in collaborazione con la Prefettura. "Mi riempie di gioia - ha detto - il fatto che si possa offrire un Natale più sereno ad alcune decine di famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento