Cronaca Zona Aeroporto

Parcheggio Fontanarossa, il sopralluogo della III Commissione

Il presidente Bartolomeo Curia era accompagnato da due ingegneri funzionari dell'Amt

La 3ª Commissione consiliare, presieduta da Bartolomeo Curia, ha effettuato, insieme ai funzionari ingegneri dell'Amt Antonio Condorelli e Gregorio Cannizzaro, una seduta itinerante nel parcheggio scambiatore “Fontanarossa”. Nel corso del sopralluogo al sito gestito dall'Amt, è stata constatata la presenza di due voragini nella pavimentazione stradale. Come evidenziato dai tecnici presenti, sostanzialmente il solaio è stato realizzato male. I lavori di questo parcheggio sono stati realizzati dall’Impresa Sigenco (la cui procedura di fallimento è ancora in atto) e risulta mancante ancora il collaudo amministrativo dei lavori (quindi le polizze sono ancora attive). È stato notato inoltre il carente stato di manutenzione del viadotto dell’Asse dei Servizi (per il tratto che attraversa il parcheggio) e l’ingegnere Condorelli ha spiegato che la provincia, che ne era proprietaria, a suo tempo non aveva autorizzato il posizionamento del capolinea sotto il viadotto imponendo di transennare la zona sottostante. Adesso, dallo svincolo di Librino al Faro Biscari, questa strada è stata ceduta al Comune, che ne ha quindi la responsabilità, e ci sono dei problemi strutturali (non di crollo) relativi a distacchi di parti di cemento.

foto voragine cedimento solaio-2-2

Si è appurato che il parcheggio, pur essendo un’area di Protezione Civile, è dotato solo di impianto antincendio e in parte delle predisposizioni per gli altri impianti. Nell’area del capolinea e della relativa strada di accesso sono presenti notevoli avvallamenti e sollevamenti della pavimentazione causati dalla carenza del carico di fondazione. Il funzionario Amt Condorelli ha evidenziato ancora che nel parcheggio ci sono 8 dipendenti fissi (anche per gestire eventuali guasti o mal funzionamenti del sistema automatizzato) e inoltre viene fatta una gara (affidata a una Cooperativa) per gestire la pulizia, la sorveglianza e il giardinaggio. La Commissione ha quindi visitato la zona in cui sarà realizzata la stazione Metropolitana “Santa Maria Goretti” che dovrebbe essere collegata con un sottopassaggio alla fermata ferroviaria. In tal senso la Commissione, su proposta del consigliere Giovanni Grasso, ha deciso che appena possibile sarà organizzata una seduta con l’ingegnere Leocata di Rfi  e l’ing Fiore di Fce.  Infine il presidente Curia ha fatto presente che la commissione intende discutere con il sindaco le seguenti proposte: realizzare, come previsto nel progetto originario, lo svincolo per l’uscita dal parcheggio su Via Fontanarossa (anche per evitare che gli utenti siano costretti a fare un largo giro), su cui ovviamente è necessario un accordo tra il Comune e il 41° Stormo; creare un capolinea per tutti i bus extraurbani in 4 parcheggi scambiatori (Fontanarossa, Due Obelischi, Aci Castello e Piscina Nesima), al fine di snellire il traffico in città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio Fontanarossa, il sopralluogo della III Commissione

CataniaToday è in caricamento