rotate-mobile
Cronaca Nesima / Piazza Risorgimento

Parco Fenoglietti, riqualificata la panchina rossa contro il femminicidio

Era stata presa a sassate nel dicembre scorso e la targa in memoria delle vittime della violenza di genere era stata spaccata

Dopo l'atto vandalico del dicembre scorso con la quale è stata distrutta la targa commemorativa, la panchina rossa del parco Fenoglietti in piazza Risorgimento è tornata più bella di prima. Dopo un incontro di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, all'interno dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco, tenuto da Vera Squatrito e Giovanna Zizzo, madri di due madri di Giordana Di Stefano e Laura Russo, vittime di femminicidio, la panchina riqualificata è stata riconsegnata alla città.

Una rappresentanza del "baby consiglio" della scuola che ha 'adottato' il parco e richiesto la realizzazione della panchina, alla presenza dell'assessore alla scuola Maria Ausilia Mastrandrea ha inaugurato la nuova targa, realizzata per ricordare tutte le donne uccise da uomini violenti.

"Speriamo che questo segnale di perseveranza e costanza nel contrastare la violenza di genere possa arrivare forte e chiaro - afferma Maria Grazia Felicioli, vice presidente della quinta circoscrizione -, perché noi non ci fermiamo. Proseguiamo questa lotta e riteniamo che sensibilizzare i più giovani sia essenziale per evitare che la violenza di genere domini incontrastata".

"Dopo la tavola rotonda per sensibilizzare i ragazzi sul femminicidio - ci dice la preside della scuola San Giovanni Bosco, Alfia Pappalardo - abbiamo pensato anche, in un'ottica di riqualificazione del quartiere, in linea con i progetti sulla legalità portati avanti in questi anni, di ricollocare la nuova targa, questa volta realizzata in metallo, insieme a una rappresentanza dei ragazzi e alle docenti referenti Francesca Di Prima e Grazia Di Stefano.  Un ulteriore segnale per dire che noi non ci fermiamo".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Fenoglietti, riqualificata la panchina rossa contro il femminicidio

CataniaToday è in caricamento