Parco Padre Pio è ufficialmente di proprietà del Comune di Gravina

Un accordo transattivo con i proprietari dell'area, mette fine a un contenzioso che dura da quarant'anni

Il Parco Padre Pio è ufficialmente di proprietà del Comune di Gravina. L'amministrazione Giammusso, infatti, grazie alla definizione di un accordo transattivo con i proprietari dell'area, mette fine a un contenzioso che dura da quarant'anni, ottenendo la cessione delle aree sulle quali sorge lo spazio pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con la regolarizzazione e il pagamento stabilito nell'accordo che abbiamo proposto – ha commentato il sindaco Massimiliano Giammusso - abbiamo chiuso il contenzioso che ha impegnato il nostro Comune per tanti anni in termini di risorse umane e economiche. Questo risultato fa parte della opera di risanamento e di definizione dei contenziosi che abbiamo posto come priorità sin dal nostro insediamento. La controversia è stata risolta grazie alla puntuale gestione del segretario generale di Comune, la dottoressa Stefania Finocchiaro, del vicesegretario responsabile del 1° Servizio Contenzioso, dottor Massimo Urso e dell'8° Servizio Espropriazioni con il responsabile, geometra Alberto La Spina e il geometra Luigi Piccione". Il primo cittadino sin dall'inizio ha trattenuto per sé le deleghe relative al Contenzioso. "Si tratta di un settore dell'amministrazione molto delicato – ha continuato Giammusso – poiché gli esiti dei contenziosi possono incidere sugli equilibri finanziari dell'Ente, che come sappiamo sono la precondizione di un'amministrazione virtuosa ed efficiente. La nostra opera di risanamento continua con l'obiettivo di chiudere definitivamente tutte le cause pendenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • “Freedom Oltre il confine” dedica parte della prossima puntata a Catania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento