menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parere favorevole del Miur all'istituto omnicomprensivo di Librino

Il Ministero per la pubblica istruzione ha dato dato l'ok per fare nascere l’istituto omnicomprensivo a Librino. Lo ha reso noto il Comune di Catania. La decisione è stata presa al termine della riunione sollecitata dal sindaco Enzo Bianco e presieduta dal ministro Stefania Giannini alla presenza dell'assessore regionale all'Istruzione Mariella Lo Bello e dell'assessore comunale Valentina Scialfa

Il Ministero per la pubblica istruzione ha dato dato l'ok per fare nascere l’istituto omnicomprensivo a Librino. Lo ha reso noto il Comune di Catania. La decisione è stata presa  al termine della riunione sollecitata dal sindaco Enzo Bianco e presieduta dal ministro Stefania Giannini alla presenza dell'assessore regionale all'Istruzione Mariella Lo Bello e dell'assessore comunale Valentina Scialfa.

"Si tratta - ha commentato Bianco - di una grande vittoria. La Regione ha avuto le sue rassicurazioni e, visto che dal Ministero non è stato rilevato alcun ostacolo, potrà procedere in tempi brevissimi. Noi, dopo questo successo, continueremo comunque a batterci perché Librino abbia anche, come si merita, un suo istituto superiore. Dobbiamo lavorare molto su Librino. Abbiamo dato vita ad un'azione assai significativa coinvolgendo tutto il quartiere e le istituzioni cittadine per questa che Catania considera come una battaglia di civiltà".

"Sono molto contenta - ha commentato l'assessore regionale Lo Bello - perché questo provvedimento sperimentale e straordinario dell'omnicomprensivo potrà rappresentare un utilissimo strumento contro quella dispersione scolastica che mi sono impegnata a combattere. Ricordo che, con il presidente Crocetta, avevamo assunto quest'impegno proprio a Librino".

La settimana scorsa la Regione siciliana, su sollecitazione del Comune, aveva dato il via libera agli indirizzi di Liceo Musicale, Artistico ed Enogastronomico da collocare nelle scuole del quartiere, una scelta formativa significativa, dunque.

"Con questo secondo passo in avanti - ha detto Valentina Scialfa - sta trovando attuazione il piano elaborato dall'Amministrazione comunale tradottosi nello scorso mese di novembre in un atto di indirizzo politico per combattere quella mortalità scolastica che nella periferia sud di Catania è in linea con la tendenza nazionale per la scuola dell'obbligo e poi si impenna all'improvviso. Abbiamo lottato contro il tempo e le incomprensibili barricate alzate da alcuni, ma possiamo essere soddisfatti dei risultati".

Anche il segretario generale della Cgil di Catania, Giacomo Rota, e la responsabile  della Cgil Librino, Sara Fagone, si sono detti  "soddisfatti" del parere favorevole del Miur all'Istituto omnicomprensivo di Librino: "L'avvio degli istituti omnicomprensivi consentirà l'apertura delle scuole superiori a Librino e soprattutto consentirà ai ragazzi catanesi che vivono nel quartiere di usufruire di un'offerta formativa completa.  - dicono  Rota e Fagone- Quella della Cgil di Catania è stata una battaglia condotta a favore di tutti i giovani in età scolastica e per questo il sindacato esprime tutta la sua soddisfazione nell'apprendere la notizia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento