Partnership tra Comune e Tim per migliorare la rete urbana

Uno dei progetti prevede di dotare i mezzi di trasporto pubblici di un dispositivo capace di raccogliere dati durante il percorso quotidiano

Foto archivio

Il Comune di Catania e Tim hanno siglato oggi un protocollo d'intesa finalizzato a dare impulso allo sviluppo digitale del territorio e proiettare così la città etnea verso il modello di Smart City, attraverso l’individuazione di servizi e soluzioni innovative adatte a soddisfare le sempre più specifiche necessità di tutti i soggetti pubblici e privati. L’accordo è stato firmato a Palazzo degli elefanti dal Sindaco di Catania, Enzo Bianco, e dal responsabile Business Sales Sud di Tim, Claudio Centofanti. Grazie a questa intesa, la sperimentazioine permetterà ai cittadini di fruire di servizi innovativi.

Obiettivo dell’accordo è quello di diffondere l’utilizzo delle soluzioni digitali presenti sul mercato e di favorire la crescita di Catania. Sarà così possibile, ad esempio, monitorare gli spostamenti di abitanti e visitatori per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza. Prevedere i volumi di persone durante gli eventi e gli itinerari seguiti dai turisti, oppure individuare le aree che necessitano di una particolare offerta turistica.

La sperimentazione “Smart CT2” coinvolgerà, nella sua prima fase, fino a un massimo di 100 cittadini che potranno utilizzare nella vita di tutti i giorni le due applicazioni sviluppate da Tim e fornire feedback, rendendo Catania un Living Lab partecipativo. Tra i principali servizi di prossima implementazione, “Bus as a Sensor” prevede di dotare i mezzi di trasporto pubblici di un innovativo sensing node capace di raccogliere ed aggregare in modo intelligente parametri di qualità dell’aria, posizione ed affollamento del bus, congestione del traffico, buche nel manto stradale, durante il regolare percorso quotidiano. con l’obiettivo di creare servizi digitali multi-sided, fornire alla Pubblica Amministrazione una dashboard di visualizzazione delle mappe storiche dell’air quality e dotare i cittadini di un’applicazione mobile che suggerisce i percorsi più “green” della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento