menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasqua in "zona rossa", Prefettura: "Saranno incrementati i controlli"

Rigorosi dispositivi di prevenzione sono stati pianificati anche nelle località prossime a Catania per l'osservanza del divieto di mobilità intercomunale e interprovinciale, come previsto nei giorni dal 3 al 5 aprile

Incrementare i controlli anti Covid a Catania e provincia durante la settimana Pasquale, in coincidenza con la 'zona rossa' disposta in tutta Italia da sabato 3 a lunedì 5 aprile. E' quanto emerso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto, Maria Carmela Librizzi, che ha stabilito un'intensificazione delle misure di vigilanza nel capoluogo etneo con l'impiego di forze dell'ordine e con la collaborazione della polizia Locale e dei militari dell'operazione 'Strade sicure'.

Controlli saranno rafforzati nel centro urbano, nella zona rivierasca, con particolare riguardo al Lungomare, sia nella zona della Scogliera sia della Plaia, e alla frazione di San Giovanni li Cuti. Su quest'ultimo sito l'amministrazione Comunale riproporrà l'ordinanza che prevede il divieto di stazionamento. Controlli saranno effettuati lungo le spiagge e con riguardo all'attività diportistica anche dalla Capitaneria di Porto.

Rigorosi dispositivi di prevenzione sono stati pianificati anche nelle località prossime a Catania per l'osservanza del divieto di mobilità intercomunale e interprovinciale, come previsto nei giorni dal 3 al 5 aprile e per il rispetto del 'coprifuoco' dopo le 22. I controlli sulla mobilità intercomunale e interprovinciale saranno svolti anche con l'intervento della Polizia Stradale nell'ambito dei compiti d'istituto.

Anche con riguardo alla mobilità verso le seconde case saranno pianificati interventi mirati. Il rafforzamento delle misure di prevenzione e controllo sarà attuato anche nei Comuni della Città metropolitana. Tutte le misure verranno operativamente previste in dettaglio in un apposito tavolo tecnico in Questura e prevedono l'impiego del maggior numero possibile di unità di personale nonchè l'utilizzo di mezzi aerei e navali di carabinieri e della guardia di finanza.

Con riguardo all'aeroporto sono state esaminate le misure predisposte per la migliore gestione dei passeggeri in arrivo e in partenza per evitare assembramenti e assicurare il rigoroso svolgimento dei controlli. E' stata prevista l'intensificazione anche dei servizi di prevenzione e vigilanza presso gli scali ferroviari, le stazioni dei mezzi di trasporto pubblico e privato con posti di controllo e verifiche su persone e merci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento