Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Campagne di Passo Martino, maxi deposito di merce rubata: in manette padre e figlio

Perquisita un'intera area nelle campagne di Passo Martino, compreso un casolare ed un deposito di circa 300 metri quadri. L’operazione ha consentito di sequestrare all'interno merce e mezzi rubati. In manette sono finiti un uomo di 45 anni e il figlio 18enne

Blitz dei carabinieri nella campagne di Passo Martino, nella zona a confine con la provincia di Siracusa, dove si è proceduto a circondare e perquisire l'intera area, compreso un casolare ed un deposito di circa 300 metri quadri. L’operazione ha consentito di sequestrare all'interno merce e mezzi rubati. In manette sono finiti un uomo di 45 anni e il figlio 18enne. Entrambi dovranno rispondere di detenzione illegale di arma clandestina ed alterata, ricettazione, riciclaggio e furto aggravato.

Sequestrati elettrodomestici di vari marchi, del valore commerciale di circa 100.000 euro, rubati il 5 novembre scorso al “Gruppo Inventa s.r.l.” con sede a Modica; 500 colli contenenti prodotti dolciari, del valore stimato di circa 10.000 euro, rubati due notti fa nei depositi della “Falanga Pasticceria Sicilia”, ubicati nel blocco Palma alla zona industriale di Catani; un Fiat Ducato rubato il 21 ottobre scorso nell’ azienda agricola “Mastro Diego” di Mazzarino; un autocarro Renault rubato il 27 ottobre scorso a Mazzarrone; un Fiat Iveco rubato il 28 ottobre scorso alla “Edil Tecnica S.r.l” di Santa Maria di Licodia; più di 300 chili di cavi elettrici rubati (all’interno della proprietà vi era un’area dedicata allo stoccaggio e la lavorazione dei cavi); una pistola, originariamente a salve, modificata in arma da fuoco cal.9 completa di 7 cartucce e 3 fucili ad aria compressa.

Arrestati il 45enne Minutolo Antonio Vincenzo e il figlio 18enne, entrambi di Catania. Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di “Cavadonna” a Siracusa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagne di Passo Martino, maxi deposito di merce rubata: in manette padre e figlio

CataniaToday è in caricamento