Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Paternò, armi e munizioni nel sottotetto: arrestato

La pistola calibro 9, perfettamente funzionante, nei prossimi giorni sarà inviata agli esperti del R.I.S. di Messina per esser sottoposta ad esami tecnico-balistici

I Carabinieri della compagnia di Paternò hanno arrestato nella flagranza il 25enne Salvatore Amato di Biancavilla, poiché ritenuto responsabile di detenzione di arma clandestina, detenzione illegale di armi comuni da sparo nonché munizionamento comune e da guerra.

Ieri sera, gli uomini del Nucleo Operativo, al termine di una breve ma proficua attività info-investigativa, hanno fatto irruzione nell’abitazione dell'uomo a Biancavilla. Luogo in cui, previa perquisizione, i carabinieri hanno trovato e sequestrateo: 1 pistola semiautomatica calibro 9 modificata, munita di serbatoio; 1 pistola semiautomatica a salve calibro 8 mm, priva di tappo rosso, munita di serbatoio; 1 confezione contenente 14 munizioni calibro 380; 2 confezioni contenenti complessivamente 60 munizioni calibro 22.

Le armi e le munizioni erano state abilmente occultate dal giovane biancavillese nell’intercapedine esistente tra le tegole e la struttura in legno del tetto che le sorregge. La pistola calibro 9, perfettamente funzionante, nei prossimi giorni sarà inviata agli esperti del R.I.S. di Messina per esser sottoposta ad esami tecnico-balistici che ne potrebbero stabilire l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi. L’arrestato, come disposto dall’Autorità giudiziaria, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paternò, armi e munizioni nel sottotetto: arrestato

CataniaToday è in caricamento