Paternò, deteneva marijuana in casa: arriva la condanna

Era stato trovato in possesso di 200 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, di cui 150 grammi all’interno di una borsa frigo e 70 grammi all’interno di un mobile nella camera da letto

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Paternò, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania – seconda sezione penale, hanno tratto in arresto Raffaele Luciano Distefano, 37enne, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, in data 7 novembre, era stato trovato in possesso di 200 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, di cui 150 grammi all’interno di una borsa frigo e 70 grammi all’interno di un mobile nella camera da letto. Determinante ai fini dell’irrogazione della pena, è stato il fatto che, durante il controllo, Distefano aveva tentato di disfarsi della sostanza stupefacente. Inoltre le analisi di laboratorio hanno permesso di calcolare che da quel quantitativo si sarebbero potute ricavare circa 820 dosi. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Catania, piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento