Cronaca Paternò

Nuove minacce a giovane imprenditore di Paternò: "Abbandonato dallo Stato"

Duro l'atto di accusa che Feltri affida al suo profilo di Facebook: "Dopo le mie denunce, la passeggiata e l'assemblea di solidarietà, il presidio a Sciddicuni con tanti cari amici venuti anche da lontano per non lasciarmi da solo, è calato il silenzio delle istituzioni"

Nuova intimidazione ai danni del giovane agricoltore Emanuele Feltri. Dopo l'episodio del 30 giugno, quando ignoti uccisero diverse pecore nella sua fattoria di Paternò, un'analoga e inquietante minaccia: una pecora col ventre squarciato e una spranga insanguinata sono state fatte trovare accando all'abitazione.

Duro l'atto di accusa che Feltri affida al suo profilo di Facebook: "Dopo le mie denunce, la passeggiata e l'assemblea di solidarietà, il presidio a Sciddicuni con tanti cari amici venuti anche da lontano per non lasciarmi da solo, è calato il silenzio assordante delle istituzioni e delle forze dell'ordine che non hanno ancora fatto nulla di concreto e nemmeno proposto di farlo sul piano della mia sicurezza personale e sul controllo di quel territorio". 

L'imprenditore 34enne che ha scommesso sulle potenzialità della Valle del Simeto, è sicuro, a questo punto, che girano interessi "grossi, forse troppo grossi, tanto da permettere a degli sconosciuti di introdursi nuovamente nella mia proprietà dove fino alle 4 c'era un fuoco acceso, dei torcioni che illuminavano il piazzale, delle macchine parcheggiate. Un ultimo chiarissimo messaggio è stato lasciato proprio accanto la mia abitazione".

Immediata la denuncia ai carabinieri, ma "il gelo riscende lungo la mia schiena. Lo sconforto, lo sconforto e poi la rabbia per una Sicilia ancora una volta offesa e violentata, un senso di sopraffazione mi ha colpito inesorabile e ho impiegato ore a scrollarmelo di dosso. Non so cosa accadrà ma so di sicuro che quella èla mia terra e non sarò io ad andarmene dalla valle del Simeto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove minacce a giovane imprenditore di Paternò: "Abbandonato dallo Stato"

CataniaToday è in caricamento