Paternò, presunta violenza sessuale denunciata da una romena

La donna si era recata nell'ospedale Santissimo Salvatore per farsi curare. La visita medica non ha evidenziato tracce evidenti dell'abuso, ma una ferita da arma da taglio all'addome giudicata guaribili in 10 giorni

Carabinieri della compagnia di Paternò hanno avviato indagini su una presunta violenza sessuale denunciata da una romena di 24 anni a opera di un suo connazionale.

La donna stamattina si era recata nell'ospedale Santissimo Salvatore per farsi curare. La visita medica non ha evidenziato tracce evidenti dell'abuso, ma una ferita da arma da taglio all'addome giudicata guaribili in 10 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La 24enne è attualmente interrogata da militari dell'Arma che stanno valutando anche la posizione del connazionale, presunto autore della violenza sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento