Paternò, rapinano distributore “Esso” in area di servizio: arrestati

I due individui a bordo di una Fiat Uno colore Bordeaux, oggetto di furto, con il viso travisato da un passamontagna, hanno messo in atto una rapina a mano armata nell'area di servizio, asportando la somma in contanti di circa 1.500,00 Euro

I carabinieri di Paternò hanno arrestato in flagranza i paternesi  G.F., 46enne, pregiudicato e C.A.M., incensurato, per rapina aggravata in concorso, ricettazione, riciclaggio e porto abusivo di arma da fuoco.     

Ieri sera, i due individui a bordo di una Fiat Uno colore Bordeaux, oggetto di furto, con il viso travisato da un passamontagna, hanno messo in atto una rapina a mano armata nell’area di servizio “Esso” della SS. 121 Catania Paternò, asportando la somma in contanti di circa 1.500,00 Euro.

Terminata l’azione delittuosa i malviventi sono riusciti a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Subito è stata allertata la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Paternò che, predisposto immediatamente il piano antirapina, alle successive 22,00 circa ha consentito a una pattuglia dell’aliquota radiomobile di intercettare, in piazza Purgatorio di Paternò,  una autovettura lancia Y con due uomini a bordo, uno dei quali il pregiudicato G.F. che è stato sottoposto a accurato controllo.

I due, seguiti dalla pattuglia, hanno dato già segni di nervosismo e durante la successiva perquisizione sono stati trovati in possesso di una pistola con all’interno 5 colpi nonché denaro contante pari ad euro 1500. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, identificati, sono stati accompagnati in caserma dove si è accertato che subito dopo aver consumato la rapina avevano cambiato autovettura e che la pistola usata per la rapina aveva la matricola abrasa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento