rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Paternò

Paternò, troppi contagi: il sindaco chiude le scuole: "Preoccupati per i dati in aumento"

"Su 800 casi complessivi circa 400 sono avvenuti tra la popolazione scolastica. Così ho preso una decisione a tutela della salute pubblica", dice il primo cittadino. Attività scolastiche fermate sino al prossimo 5 febbraio

Niente lezioni a Paternò sino al prossimo 5 febbraio: troppi i casi di positività al Covid tra il personale, i docenti e gli studenti. Ad annunciare l'emanazione di un'ordinanza è stato, ieri sera, il sindaco Nino Naso che ha stabilito lo stop alla luce degli 800 casi complessivi che si registrano in città. Di questi quasi la metà riguarda il "mondo" della scuola.

Video | Le parole del sindaco

"Siamo in trincea a lavorare per salvaguardare la salute pubblica - dice il sindaco -. Siamo preoccupati per i dati in aumento. Ho ascoltato la preoccupazione dei genitori, dei dirigenti scolastica e ho preso una decisione a tutela della città. La sospensione delle attività per tre giorni vuole bloccare la diffusione del virus che non nasce nelle scuole ma vi entra e si diffonde".

Il primo cittadino quindi ha motivato la decisione per la necessità di rallentare la diffusione del Covid anche alla luce dei report dei contagi provenienti da tutte le scuole del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paternò, troppi contagi: il sindaco chiude le scuole: "Preoccupati per i dati in aumento"

CataniaToday è in caricamento