Paternò, sequestrato arsenale a esponente clan Assinnata

In manette è finito Antonino Puglisi, fratello di Pietro, arrestato per estorsione lo scorso otto marzo. I militari hanno sequestrato armi, tre bombe a mano, sei fucili, due pistole e un quantitativo di droga

I carabinieri del Comando provinciale di Catania hanno sequestrato armi e droga a un esponente del clan Assinnata di Paternò.

In manette è finito Antonino Puglisi, fratello di Pietro, arrestato per estorsione lo scorso otto marzo. I militari hanno sequestrato armi, tre bombe a mano, sei fucili, due pistole e un quantitativo di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento