Paternò, sparatoria tra vicini per motivi condominiali: due feriti

I militari, allertati da una segnalazione pervenuta al 112, sono subito entrati in azione bloccando i due uomini che sono stati trasportati al pronto soccorso del paese

Durante la notte del 31 dicembre una lite tra vicini, per futili motivi condominali, ha sfiorato la tragedia.

LA SPARATORIA - La sera di San Silvestro in via Baratta a Paternò, R.V. di 31 anni ha incontrato il suo vicino, un 73enne, con il quale è in disaccordo per questioni legate all’utilizzo dei cortili interni delle abitazioni in cui i due vivono. La lite è avvenuta in due “round”. Il giovane ha prima malmenato con l’impugnatura di una pistola l’anziano e al termine del pestaggio, ha esploso alcuni colpi di pistola per intimidire la vittima. Rientrato in casa, l’anziano ha afferrato un fucile da caccia, legalmente detenuto, e ha inseguito il suo aggressore fin sotto casa, in via Biella, e qui gli ha sparato contro alcuni colpi.

I militari, allertati da una segnalazione pervenuta al 112, sono subito entrati in azione bloccando i due vicini che sono stati trasportati al pronto soccorso di Paternò.

Al 31enne sono state riscontrate ferite puntiformi da sospetti pallini di piombo sul cuoio capelluto, torace, braccio e colonna dorsale. L’anziano ha riportato un grosso ematoma sottocutaneo nella zona temporale e zigomatica sinistra con escoriazione all’orecchio.

I carabinieri di Paternò hanno quindi arrestato i due uomini, C.G., 73enne e R.V., di anni 31, per lesioni personali aggravate, esercizio abusivo delle proprie ragioni con violenze sulle persone e porto illegale di arma da fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento