Paternò, tenta di suicidarsi impiccandosi: carabiniere gli salva la vita

Fissando una corda alla ringhiera che delimita la piazza ha preso l’estremità della corda ed annodandola intorno al collo si è lasciato andare impiccandosi

E’ accaduto ieri mattina, intorno alle 10:00, in Largo Assisi a Paternò dove l’uomo, a seguito di dissapori di carattere familiare, aveva deciso di farla finita. Fissando una corda alla ringhiera che delimita la piazza ha preso l’estremità della corda ed annodandola intorno al collo si è lasciato andare impiccandosi.

Per fortuna un passante nota la scena e, pochi attimi prima che l’uomo si lasci andare nel vuoto, chiama il 112. Sul posto interviene l’equipaggio di una “gazzella” del pronto intervento, il quale capo pattuglia, sceso dall’auto, afferra le gambe del poveretto sollevandolo e, con l’aiuto del collega, riesce a tagliare la corda, prestargli i primi soccorsi e rianimarlo in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118 giunti poco dopo.

L’uomo trasportato d’urgenza all’Ospedale Santissimo Salvatore di Paternò non versa in pericolo di vita ma rimane ricoverato per accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento