Paternò, incendio in via Cagliari: è la terza volta

Da giugno, al piano terra di uno stabile che fa angolo con via Sardegna, si sono verificati casi inspiegabili di incendio. A pensarlo sono anche i vigili del Fuoco intervenuti per spegnere le fiamme

A Paternò, in via Cagliari - angolo con via Sardegna - c'è una casa che da giugno ha registrato casi inspiegabili di incendio. A pensarlo sono anche i Vigili del Fuoco intervenuti per spegnere le fiamme. Quando, infatti, i proprietari dell'appartamento sono fuori, scoppiano insoliti incendi.

Lo scorso giugno, le fiamme si svilupparono in cucina, partendo da uno dei piedi del tavolo, per bruciare, poi, anche le sedie. Intervennero i vigili del fuoco di Paternò che non riuscirono a comprendere il perché di quelle fiamme.

Poche settimane, ed ecco che si registra un nuovo incendio. A prendere fuoco è una radiosveglia posta sopra un mobiletto nel corridoio. L'assurdo è che quella radiosveglia non è collegata alla corrente elettrica. Solo l'intervento di una vicina di casa, che sente il forte odore di bruciato, permette di spegnere rapidamente le fiamme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultimo incendio si è verificato sabato: a prendere fuoco è stata la stanza da letto, con l'incendio partito dal materasso. I pompieri del distaccamento di Paternò, allertati dai vicini di casa, hanno domato le fiamme, ma non non hanno trovato la causa di quel rogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento