Patto dei sindaci per l'energia e l'ambiente, a Gravina via libera dal consiglio comunale

Il documento fissa le tappe delle azioni: in arrivo la figura dell'energy manager

Il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità l'adesione al “Patto dei sindaci per il Clima e l'Energia”, il programma dell'Unione europea finalizzato al coinvolgimento delle comunità locali nella realizzazione di iniziative per ridurre l'inquinamento atmosferico da CO2. A sottoscrivere il documento di adesione sarà il sindaco Massimiliano Giammusso: "Il patto definisce un rinnovato impegno e una visione condivisa su questioni che hanno un impatto nella qualità della vita dei cittadini: il documento fissa delle tappe che tradurranno questi impegni politici in azioni e misure concrete – ha spiegato il primo cittadino – come l'inventario di base delle emissioni e la valutazione dei rischi e delle vulnerabilità del territorio al cambiamento climatico, ma soprattutto la redazione del Paesc (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima)".

Il Comune farà richiesta di erogazione del contributo regionale a fondo perduto dal Dipartimento Energia e Ambiente della Regione Siciliana per l'implementazione del Piano. A completare il quadro che contribuirà a rafforzare le competenze all'interno dell'amministrazione comunale sarà la figura dell'Energy manager – ha continuato - figura professionale appositamente prevista e dotata delle competenze necessarie, che costituirà l'interfaccia tra il Comune e la Regione per tutte le attività legate al Piano. Saranno messe in campo inoltre iniziative di sensibilizzazione e di informazione rivolti alla cittadinanza sui temi della sostenibilità ambientale e sugli effetti dell'inquinamento atmosferico e del cambiamento climatico. Tutte queste attività – ha precisato il sindaco – non comporteranno costi aggiuntivi per le casse comunali".

In sede di approvazione il vicesindaco Rosario Condorelli e il presidente del Consiglio comunale Claudio Nicolosi hanno ringraziato i tecnici dell'8° servizio per il lavoro propedeutico svolto che consentirà inoltre di accedere alle procedure per la realizzazione della rete della pubblica illuminazione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento