Patto dei sindaci ed energie rinnovabili, la giunta regionale a Catania

Parlando di formazione - con riferimento anche allo scandalo di Messina - il presidente ha dichiarato: "In giunta delibereremo la sospensione immediata dell'accredito per tutti gli enti di formazione coinvolti"

Rosario Crocetta, oggi a Catania al Palazzo dell'Esa, non si è risparmiato. Intervenuto al convegno sulle energie rinnovabili in Sicilia e al cosiddetto Patto dei sindaci, ha risposto a tutti.

Parlando di formazione - con riferimento anche allo scandalo di Messina - il presidente della Regione ha dichiarato: "La formazione in Sicilia è stata un regno di cose che non vanno e di una spartizione da parte del sistema di potere che va oltre il caso di Messina. In giunta questo pomeriggio delibereremo la sospensione immediata dell'accredito per tutti gli enti di formazione coinvolti, in attesa di avere le carte della magistratura per procedere alla revoca. Questi sono i messaggi chiari e semplici che questo governo lancia senza perdere tempo''.

''Mi pare - ha continuato Crocetta - che la formazione non ci sia solo a Messina. Ma sul caso messinese ribadisco che interverremo attraverso la sospensione immediata dell'accreditamento per fare corsi di formazione e l'avvio del procedimento di revoca. Sulla formazione abbiamo sempre denunciato tutto pubblicamente''.

Alla domanda dei giornalisti su una possibile corsa insieme al sindaco di Firenze Matteo Renzi alla leadership del Pd, ha detto: ''Io sono un single da sempre, non amo queste cose in coppia, e mi trovo molto bene in questa condizione''.

Sulle parole pronunciate nei giorni scorsi da Roberto Calderoli nei confronti del ministro Kyenge, ha dichiarato: ''Calderoli dovrebbe sparire dall'Italia. E' intollerabile cio' che ha detto. Ha offeso la dignita' di qualsiasi essere umano''.

Infine, “Noi facciamo i fatti. Con la riunione odierna del Patto dei sindaci – ha detto Crocetta - diamo la possibilità ai Comuni di risparmiare il 50 per cento della bolletta energetica, di creare lavoro e salvaguardare la natura. Questo non è un progetto del futuro, ci lavoriamo da diversi mesi e adesso è pronto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento