Pedara, ruba energia elettrica: pregiudicato in manette

I militari e i tecnici Enel hanno scoperto l’allaccio abusivo mediante un cavo volante collegato alla rete dell’illuminazione pubblica

Foto d'archivio

Il 40enne Filippo Rapisarda è stato arrestato dai carabinieri di Pedara  per furto aggravato.

Rapisarda Filippo  Alfio Domenico-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allo scopo di porre un argine al dilagare del fenomeno dei furti di energia elettrica, ieri pomeriggio i militari, coadiuvati dai tecnici dell’Enel, hanno effettuato diversi accessi in abitazioni private riscontrando in quella di Rapisarda l’allaccio abusivo mediante un cavo volante dell’impianto elettrico privato alla rete dell’illuminazione pubblica. Il personale Enel ha provveduto a ripristinare i collegamento originari del misuratore elettronico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento