Pedara, intere zone senza gas: "Impianti pronti e mai entrati in funzione”

La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle che ha anche presentato un'interpellanza all'assessorato regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica

"A pagare le spese delle cattive amministrazioni sono sempre e solo i cittadini". È questa la denuncia del Movimento 5 Stelle sul caso di Pedara, dove sono moltissimi i residenti che devono pagare il gas per ben due volte. La rete di distribuzione gas metano nella zona sud di Pedara “Sericciola Ombra”, infatti, realizzata con un mutuo a carico del Comune, per un importo di 1 milione e 600 mila euro, è pronta dal lontano 2012, ma non è mai entrata in funzione. La denuncia porta la firma della deputata M5S del catanese all’Assemblea Regionale Siciliana Angela Foti che interpella la Regione e chiede un accertamento urgente delle responsabilità circa il mancato servizio. 

Sulla vicenda è interviene anche il consigliere comunale 5Stelle di Pedara, Nuccio Tropi che sulla questione aveva presentato un’interrogazione al Comune. “Le persone sono costrette a comprare bombole di gas, - dice Tropi - mentre una rete di distribuzione, costata oltre il milione di euro, marcisce inutilizzata a beffa dei pedaresi”.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento