Pedofilia, uomo adesca undicenne su Facebook: denunciato

L'indagine è stata avviata grazie alla segnalazione di un genitore il cui figlio era stato contattato da uno sconosciuto su internet ed era stato oggetto di proposte sessuali

Un uomo di anni 35, residente in provincia di Siracusa, è stato denunciato alla Procura di Catania dalla Polizia postale per aver adescato minorenni on line. E’ uno dei primi casi in Italia in cui è applicata la norma, introdotta lo scorso ottobre dalla ratifica della Convenzione di Lanzarote, che ha previsto come reato l’adescamento di minorenni.

L’indagine è stata avviata dopo una segnalazione dell’Associazione Meter di Don Fortunato Di Noto che aveva ricevuto il racconto di un genitore il cui figlio di 11 anni era stato contattato da uno sconosciuto sul social network Facebook ed era stato oggetto di alcune proposte di natura sessuale.

Gli agenti della polizia postale hanno agito sotto copertura e, fingendosi il bambino di 11 anni sono riusciti a conquistare la fiducia dell’uomo ottenendo un appuntamento. Durante l’incontro l’uomo è stato identificato. Nella sua abitazione è stato sequestrato materiale informatico. Sono in corso indagini per comprendere se altri minori siano stati adescati dall'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento