Pedofilia, operazione "Edonkey2000": studenti e professionisti tra gli indagati

La Procura distrettuale di Catania ha disposto numerose perquisizioni domiciliari diverse città d'Italia. Le indagini della polizia postale si concerteranno sul contenuto del materiale sequestrato per confermare le responsabilità degli indagati che per cercare di risalire alla identità delle piccole vittime

"In alcuni mesi abbiamo monitorato questo gruppo di pedofili che si scambiavano, utilizzando reti 'peer to peer', alcuni video di pornografia infantile con bimbi di 4-5-6 anni, spesso vittime di vere e proprie torture. Fra gli indagati ci sono studenti, impiegati, professionisti e pensionati". Lo ha detto il dirigente della polizia postale di Catania, Marcello La Bella, in merito alla operazione contro la pornografia minorile su internet denominata 'eDonkey2000' con 32 indagati e 2 arrestati condotta insieme alla polizia tedesca.

C´è anche un insospettabile impiegato di 61 anni ragusano, celibe, tra le 34 persone indagate. La Procura distrettuale di Catania ha disposto numerose perquisizioni domiciliari diverse città d'Italia. Le indagini della polizia postale si concerteranno sul contenuto del materiale sequestrato per confermare le responsabilità degli indagati che per cercare di risalire alla identità delle piccole vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento