Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Uccise una pensionata tagliandole la gola, condannato a 22 anni

In primo grado la pena fu di 16 anni. La Corte, nel rideterminare la pena, ha concesso soltanto le attenuanti generiche

foto archivio

La prima Corte d'assise d'appello di Catania ha condannato a 22 anni di reclusione per omicidio P.C., il 36enne accusato di avere ucciso M.R., la pensionata di 75 anni stordita con un colpo di bottiglia alla testa e poi ferita alla gola con del vetro il 3 ottobre del 2015 nella sua casa di Calatabiano. In primo grado la pena fu di 16 anni. La Corte, nel rideterminare la pena, ha concesso soltanto le attenuanti generiche. All'indagato, i carabinieri della compagnia di Giarre e del comando provinciale di Catania erano arrivati dalla visione di filmati di sorveglianza presenti nella zona e dall'analisi dei tabulati telefonici, grazie ai quali avevano stilato una lista di sospetti, includendo anche il 36enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise una pensionata tagliandole la gola, condannato a 22 anni

CataniaToday è in caricamento