Per eludere i controlli si era inventato una residenza fittizia

Aveva indicato, all’atto dell’irrogazione della misura detentiva alternativa, una residenza fittizia in via Cagnoni dove abita una famiglia estranea al detenuto

I carabinieri di Ognina hanno arrestato il 20enne catanese Alfio Mascali, poiché ritenuto responsabile di evasione. Ai domiciliari per reati contro il patrimonio (furto e rapina) aveva indicato, all’atto dell’irrogazione della misura detentiva alternativa, una residenza fittizia in via Cagnoni dove abita una famiglia estranea al detenuto. Questo è quanto accertato dai militari di Ognina che, dopo avere eseguito diversi controlli, lo hanno rintracciato ed ammanettato mentre si trovava nell’androne del palazzo di via Macaluso dove vive la fidanzata-convivente. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari nell’abitazione di un parente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento