Permessi per andare in ospedale, lui invece spacciava: arrestato

Sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, poiché tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, aveva ottenuto l'autorizzazione dal Giudice a recarsi presso strutture ospedaliere cittadine per eseguire dei controlli medici

Si trovava agli arresti domiciliari e aveva ottenuto dei permessi per recarsi presso strutture ospedaliere. Invece, il pluripregiudicato di 55 anni, utilizzava le visite per continuare la sua attività illecita.

Era stato, infatti, sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio di sostanze stupefacenti, ottenendo però l’autorizzazione dal Giudice a uscire per eseguire dei controlli medici.

Al pregiudicato sono stati, quindi, revocati gli arresti domiciliari ed è stata ripristinata la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento