Vigili del fuoco soccorrono persona obesa bloccata in casa

Si è reso necessario l'utilizzo di una barella speciale

I vigili del fuoco sono intervenuti questa mattina per aiutare una persona obesa di Belpasso che si doveva recare in ospedale ma che era rimasta bloccata in casa. E' intervenuto il nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale) e la squadra del distaccamento di Adrano a supporto.

La richiesta, giunta alla sala operativa dei vigili, è arrivata intorno alle ore 12 dal personale sanitario del servizio 118, che si è trovato in difficoltà per soccorrere la persona dal peso superiore a 150 kg. Nell'impossibilità di farlo passare dal vano scala, i vigili del fuoco intervenuti hanno operato con una barella speciale agganciata ad un'autoscala.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente il paziente è stato fatto uscire da un balcone ed è stato affidato alle cure del personale sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento